Xagena Mappa
Medical Meeting
Xagena Salute
Pneumobase.it

Una moderata assunzione di alcol riduce il rischio di infarto miocardico negli uomini sani


Uno studio condotto da Ricercatori del Beth Israel Deaconess Medical Center ( BIDMC ) e dell’Harvard School of Public Health ( HSPH ) ha mostrato che uomini con stili di vita sani che consumano moderate quantità di alcol ( da meno di 1 bicchiere a 2 bicchieri al giorno ) presentano un ridotto rischio di infarto miocardico rispetto agli uomini sani che non bevono queste quantità di alcol.

I Ricercatori hanno utilizzato i dati dell’Health Professionals Follow-up Study, uno studio di coorte che ha coinvolto più di 50.000 maschi di età compresa tra 40 e 75 anni, i quali hanno risposto a questionari sulla salute ad intervalli regolari nell’arco di 20 anni.

Sono stati identificati 8.867 uomini che presentavano un indice di massa corporea ( BMI ) inferiore a 25 e si astenevano dal fumare.
Inoltre, questi uomini svolgevano attività fisica da moderata ad intensa per almeno 30 minuti al giorno e consumavano una dieta ricca di frutta, vegetali, fibre di cereali, pesce, pollo, noci e nocciole, soia e grassi polinsaturi, e a basso contenuto di grassi trans, carne processata e carne rossa.

Il periodo osservazionale è stato di 16 anni.

Tra il 1986 e il 2002, 106 uomini hanno sofferto di infarto miocardico: 8 tra i 1282 che bevevano tra i 15 ed i 29.9g/die di alcol ( equivalenti a 2 bicchieri ), 34 dei 2252 che bevevano da 1 a 4.9g/die e 28 dei 1889 che non assumevano alcol.

L’analisi degli Autori ha mostrato che tra i soggetti che sono stati in grado di mantenere i comportamenti sani ( attività fisica, dieta corretta, basso indice BMI, no fumo ) per almeno una parte del periodo osservazionale, quelli che assumevano quantità moderate di alcol presentavano un rischio di infarto miocardico più basso del 40-60% rispetto ai non-bevitori o ai bevitori molto moderati ( meno di 5g/die di alcol ). ( Xagena2006 )

Fonte: Archives of Internal Medicine, 2006


Cardio2006




Indietro