Xagena Mappa
Medical Meeting
Neurobase.it
Onco News

La supplementazione con vitamina E può ridurre il rischio di polmonite nei fumatori di non lunga data


Uno studio , eseguito in Finlandia , ha analizzato gli effetti dell’assunzione di vitamina E ( 50 mg/die ) e di beta-carotene ( 20 mg/die ) sul rischio di contrarre la polmonite.

Sono stati presi in esame 29.133 fumatori maschi ( 5 sigarette al giorno ),d’età compresa tra i 50 ed i 69 anni , partecipanti all’Alpha-Tocopherol Beta-Carotene Cancer Prevention trial (ATBC).

La durata dello studio è stata di 6,1 anni. Nel corso di questo periodo ci sono stati 898 casi di polmonite che hanno richiesto un ricovero ospedaliero.

Non è stata riscontrata alcuna differenza tra coloro che assumevano supplementi di vitamina E o di beta-carotene , e coloro che invece non ne assumevano.

Tuttavia, questo risultato è stato significativamente modificato dall’età in cui i pazienti avevano iniziato a fumare.

Infatti, tra i pazienti che avevano iniziato a fumare tardi ( 21 anni; n = 7.469 con 196 casi di polmonite ), la supplementazione con Vitamina E ha diminuito il rischio di polmonite ( RR, 0.65 ), mentre la supplementazione con beta-carotene lo ha aumentato ( RR, 1.42 ).

I risultati di questo studio indicano che la supplementazione a base di beta-carotene e di vitamina E non incide sul rischio di contrarre la polmonite nei fumatori di lunga data , maschi.
La Vitamina E può invece risultare benefica nei soggetti che hanno iniziato a fumare in tarda età. ( Xagena2004 )


Hemila H et al , Chest 2004;125:557-565.


Farma2004 Inf2004


Indietro