Forum Ematologico 2023-2024
Xagena Newsletter
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Effetto del cacao sulla pressione sanguigna


I flavanoli trovati nel cacao sono stati associati a proprietà ipotensive dovute alla stimolazione della vasodilatazione dipendente dall’ossido nitrico.

In una revisione è stato valutato l'effetto dei prodotti con cacao sulla pressione sanguigna in soggetti adulti quando consumati giornalmente per un minimo di due settimane.

La meta-analisi di 20 studi che hanno coinvolto 856 partecipanti, soprattutto sani, ha evidenziato un effetto di riduzione piccolo ma statisticamente significativo della pressione arteriosa di -2.8 mmHg sistolica e -2.2 mmHg diastolica.
Gli studi erano tutti di breve durata, tranne uno tra le 2 e le 8 settimane ( n=1 di 18 settimane ).

Mentre un effetto significativo in studi della durata di 2 settimane ( n=9 ) è stato evidente, non è stato lo stesso con studi di durata maggiore ( n=11 ).
Non è chiaro se questo risultato è direttamente attribuibile alla durata dello studio o può essere dovuto ad un altro fattore, come il tipo di gruppo di controllo utilizzato negli studi più brevi o il livello di mascheramento dei partecipanti al trattamento.

Mentre l'analisi di sperimentazioni con un gruppo di controllo senza flavanoli ha indicato un effetto significativo sulla pressione arteriosa, l'analisi di studi con un gruppo di controllo con bassi flavanoli non ha ottenuto lo stesso risultato.

Effetti avversi tra cui disturbi gastrointestinali e non-gradimento del prodotto in studio sono stati riportati dal 5% dei pazienti nel gruppo di intervento attivo con cacao e nell’1% dei pazienti nei gruppi di controllo.

Anche se sono state eseguite ulteriori analisi ed esplorati altri sottogruppi per un effetto ( inclusi età, indice di massa corporea e pressione basale; tenore di zucchero del prodotto con cacao ), i risultati di tutte le analisi dei sottogruppi e tutte le associazioni misurate dell'effetto devono essere esaminati e confermati o smentiti in ulteriori studi.

La lieve riduzione della pressione arteriosa di circa 2-3 mmHg osservata negli studi aggregati potrebbe integrare altre opzioni di trattamento e potrebbe contribuire a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.

Tuttavia, la ricerca non è stata in grado di individuare eventuali studi randomizzati e controllati che abbiano testato l'effetto a lungo termine dell'ingestione giornaliera di prodotti con cacao sulla pressione arteriosa e non ci sono stati studi che abbiano misurato un effetto sugli esiti clinici legati alla pressione alta, come attacchi di cuore o ictus.

Sono necessari ulteriori studi che mettano a confronto l'assunzione di bassi dosaggi di flavanoli con controlli senza flavanolo per verificare se bassi dosaggi sono efficaci nel ridurre la pressione sanguigna.

Inoltre, studi a lungo termine sono necessari per chiarire se il consumo regolare di prodotti con cacao ricchi di flavanoli ha un effetto benefico sulla pressione sanguigna e sulla salute cardiovascolare nel corso del tempo e se ci sono eventuali effetti negativi a lungo termine dipendenti dalla ingestione di prodotti con cacao su base giornaliera. ( Xagena2012 )

Ried K et al, Cochrane Database Sist Rev 2012

Med2012 Cardio2012



Indietro