Xagena Mappa
Medical Meeting
Reumabase.it
XagenaNewsletter

Effetto dei multivitaminici e dei minerali per via orale ad alte dosi in pazienti non-trattati con le statine


In un'analisi di sottogruppo di partecipanti non-in-terapia con statine al basale nello studio TACT ( Trial to Assess Chelation Therapy ), è stato riscontrato che un regime complesso ad alte dosi multivitaminico e multiminerale ha un grande beneficio inaspettato rispetto al placebo.
Il regime testato è stato sostanzialmente diverso da qualsiasi regime vitaminico testato nei precedenti studi clinici.

Per esplorare questi risultati, sono state eseguite analisi dettagliate dei partecipanti non-trattati con statine al momento dell'arruolamento nello studio TACT.
Lo studio TACT ha testato i trattamenti di chelazione e un regime multivitaminico e multiminerale a 28 componenti ad alte dosi ( 6 compresse ) per somministrazione orale rispetto a placebo in pazienti con infarto miocardico di età pari o superiore a 50 anni.

Ci sono stati 460 su 1.708 partecipanti a TACT ( 27% ) che non assumevano statine al basale, 224 ( 49% ) erano nel gruppo vitaminico attivo e 236 ( 51% ) erano nel gruppo placebo.

I pazienti sono stati arruolati in 134 Centri negli Stati Uniti e in Canada.

L'endpoint primario di TACT era il momento della prima occorrenza di qualsiasi componente dell'endpoint composito: mortalità per tutte le cause, infarto miocardico, ictus, rivascolarizzazione coronarica o ospedalizzazione per angina.

L'endpoint primario si è verificato in 137 partecipanti non-in-trattamento con statine ( 30% ), di cui 51 su 224 ( 23% ) erano nel gruppo attivo e 86 su 236 ( 36% ) stavano assumendo placebo ( hazard ratio, HR=0.62; P=0.006 ).

I risultati dell’endpoint secondario di TACT, una combinazione di mortalità cardiovascolare, ictus o infarto miocardico ricorrente, sono stati consistenti nel favorire il gruppo vitaminico attivo ( HR=0.46; P=0.002 ).

Molteplici analisi degli endpoint sono state coerenti con questi risultati.

In conclusione, l'integrazione multivitaminica e multiminerale orale ad alte dosi sembra diminuire gli eventi cardiaci combinati in una popolazione stabile post-infarto non-sottoposta a terapia con statine al basale.
Questi risultati inaspettati sono in fase di valutazione nello studio TACT2 in corso. ( Xagena2018 )

Issa OM et al, Am Heart J 2018; 195: 70-77

Cardio2018 Farma2018


Indietro