Xagena Mappa
Medical Meeting
Dermabase.it
Pneumobase.it

Dalle cellule satelliti è in arrivo la risposta per la cura dell’atrofia muscolare


Gabriella La Rovere

Spesso gli anziani si lamentano del fatto che i loro muscoli non guariscono così velocemente come nel passato.

Ricercatori del Veterans Affairs Palo Alto Health Care System hanno studiato un gruppo di cellule, chiamate cellule satelliti, che sono poste all’esterno delle fibre muscolari.
Esse sono in grado di produrre nuove cellule per avviare processi riparativi.

Studi precedenti avevano dimostrato che le cellule rispondevano quando una certa proteina, detta Notch, veniva attivata da un’altra proteina, chiamata Delta.

I ricercatori hanno ora trovato che sia i topi giovani che vecchi hanno lo stesso numero di cellule satelliti, contenenti la proteina Notch.
Da qui hanno dedotto che la proteina Delta dovesse essere la molecola in grado di mantenere giovane il muscolo.
Infatti i topi giovani producevano più proteina Delta di quelli anziani.

A questo punto i ricercatori hanno applicato una molecola simil-delta ad un muscolo vecchio e malandato ed hanno riscontrato la divisione delle cellule satelliti.

I risultati di questo studio rappresentano un ottimo punto di partenza per trattare l’atrofia muscolare, tipica degli anziani, degli astronauti, di coloro che sono costretti a letto per lunghi periodi di tempo. ( Xagena2003 )

Fonte : Science 2003; 302: 1575-1578


Indietro