Xagena Mappa
Medical Meeting
Mediexplorer.it
Neurobase.it

Consumo di cioccolato e rischio di fibrillazione atriale


Il consumo di cioccolato è stato associato in modo incostante al rischio di fibrillazione atriale.
È stata studiata l'associazione tra consumo di cioccolato e rischio di fibrillazione atriale negli adulti svedesi da due studi di coorte, ed è stata condotta una meta-analisi per riassumere le evidenze disponibili da studi di coorte su questo argomento.

La popolazione di studio ha compreso 40.009 uomini dalla Cohort of Swedish Men e 32.486 donne dalla Swedish Mammography Cohort.
I casi di fibrillazione atriale incidente sono stati accertati attraverso il Registro nazionale svedese dei pazienti.
Sono stati identificati studi di coorte pubblicati sul consumo di cioccolato in relazione al rischio di fibrillazione atriale fino al 2017.

Durante un follow-up medio di 14.6 anni, la fibrillazione atriale è stata diagnosticata in 9.978 uomini e donne svedesi.
Rispetto ai non-consumatori, l’hazard ratio ( HR ) multivariabile di fibrillazione atriale per i soggetti nella più alta categoria di consumo di cioccolato ( maggiore o uguale a 3-4 porzioni / settimana ) è stato di 0.96.

In una meta-analisi di 5 studi di coorte che ha incluso 180.454 partecipanti e 16.356 casi di fibrillazione atriale, gli hazard ratio di fibrillazione atriale sono stati 0.97 per 2 dosi / settimana di consumo di cioccolato e 0.96 per la più alta rispetto alla più bassa categoria di consumo di cioccolato.

In conclusione, i dati disponibili non forniscono evidenza di una associazione tra consumo di cioccolato e rischio di fibrillazione atriale. ( Xagena2018 )

Larsson SC et al, Am Heart J 2018; 195: 86-90

Cardio2018 Nutri2018 Med2018



Indietro