Xagena Newsletter
Alliance Dermatologia & Dermocosmesi
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Bere caffè riduce il rischio di suicidio del 50%


Uno studio della Harvard School of Public Health ( HSPH ) ha trovato un legame tra caffè e un minor rischio di suicidio sia negli uomini sia nelle donne.

A differenza di indagini precedenti, i ricercatori sono stati in grado di valutare l'associazione del consumo di bevande contenenti Caffeina e non-contenenti Caffeina.

Lo studio ha evidenziato la capacità del caffè di agire sul cervello come un mite antidepressivo.
La Caffeina nel caffè non solo stimola il sistema nervoso, ma aumenta anche la produzione di alcuni neurotrasmettitori, tra cui la serotonina, la dopamina e la noradrenalina.

E’ stato preso in esame un ampio pool di dati provenienti da 43.599 uomini che avevano partecipato al Health Professionals Follow-up Study ( HPFS ) tra il 1988 e il 2008, e 73.820 donne che avevano preso parte al Nurses' Health Study ( NHS ) tra il 1992 e il 2008, e un ulteriore gruppo di 91.005 donne in un secondo studio NHS tra il 1993 e il 2007.

I 208.424 partecipanti hanno compilato un questionario ogni quattro anni, per valutare l’assunzione di caffè con Caffeina e caffè decaffeinato.
Sono state prese in considerazione fonti di Caffeina diverse dal caffè, come bibite, cioccolata e tè.
Tuttavia, i ricercatori hanno trovato che l’80% del consumo di Caffeina derivava dal consumo di caffè.

Nei tre studi, sono stati registrati 277 decessi per suicidio; i bevitori di caffè con Caffeina hanno presentato un rischio medio dimezzato, rispetto a coloro che avevano bevuto caffè decaffeinato.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention ( CDC ), 38.364 morti per suicidio sono stati segnalati nel 2010 negli Stati Uniti, con ogni morte per suicidio ogni 13.7 minuti. ( Xagena2013 )

Fonte: World Journal of Biological Psychiatry, 2013

Psyche2013 Farma2013


Indietro