Xagena Mappa
Medical Meeting
Mediexplorer.it
Reumabase.it

Alti livelli di Zinco, Ferro e Calcio nel tessuto mammario benigno, potrebbero essere associati a successivo sviluppo di tumore alla mammella


Ricercatori del Los Angeles County Department of Public Health negli Stati Uniti hanno compiuto uno studio caso-controllo, che ha riguardato 504 soggetti in una coorte di 9.315 donne con malattia mammaria benigna, con l’obiettivo di verificare l’esistenza di una correlazione tra concentrazioni di Zinco, Calcio, Ferro, Selenio ed il carcinoma mammario.

Sono stati misurati i livelli di questi elementi nel tessuto mammario mediante tecnica XRF ( fluorescenza ai raggi X ).

L’analisi dei quintili ha evidenziato l’esistenza di associazioni positive ( con significatività statistica borderline ) tra tumore mammario e Zinco ( più alto quintile versus più basso quintile: odds ratio, OR=1.37; p per trend=0.04 ), Ferro ( OR=1.58 ; p per trend=0.07 ) e Calcio ( OR=1.46; p per trend=0.14 ).
Mentre non è stata osservata una significativa associazione con il Selenio ( più alto versus più basso quintile: OR=1.10; p per trend=0.76 ).

Dopo stratificazione per lo stato menopausale, l’associazione positiva tra Ferro e tumore alla mammella ha riguardato solamente le donne in postmenopausa ( più alto versus più basso quintile: OR=2.77; p per trend=0.008 ).
Non sono state riscontrate differenze riguardo allo stato menopausale per le associazioni con Zinco, Calcio e Selenio.

I dati dello studio fanno ipotizzare che i relativamente alti livelli di Zinco, Ferro, e Calcio nel tessuto mammario benigno possano essere associati ad un modesto aumento del rischio di sviluppo di tumore mammario. ( Xagena2007 )

Cui Y et al, Cancer Epidemiol Biomarkers Prev 2007; 16: 1682-1685


Onco2007 Farma2007 Gyne2007

XagenaFarmaci_2007


Indietro